The Municipal Building in Piazza Unità d’Italia in Trieste

by Bernardo Ricci Armani November 23, 2016 0 comment
The Municipal Building in Piazza Unità d’Italia in Trieste

Trieste (Italy). I have already written in my previous post about the Central European soul of Trieste, and how it perfectly coexists with the Mediterranean one. Here is a clear example!

This photo has been taken in Piazza Unità d’Italia, one of the most suggestive squares I have ever seen, and which recaps very well the coexistence between these different souls of Trieste. Standing at the center of the square, in front of the Municipal Building’s facade, it’s impossible not being amazed by the majestic and imposing architectural styles, which bring the mind to buildings in Vienna or Budapest. These buildings – not only the Municipal one, but also the close Palazzo del Governo photographed here – make feel all their presence and austerity to people, as if they want to remind when Trieste was the Austro-Hungarian Empire’s south outlet and the main maritime emporium of the Mediterranean region.

Yet, an observer turning over and looking behind his shoulders will see that this square has a side which is completely free. It’s the sea…

I had the privilege of visiting another square, as beautiful as this one, characterised by an empty side on the sea that enhances the magic: I’m talking about Praça do Comercio in Lisbon. Those who have visited both Piazza Unità d’Italia in Trieste and Praça do Comercio in Lisbon will take very short time to connect these two places (although the second one is more exactly on a river – the Tejo – in its last part before flowing into the sea). Both of them are conceptually and architectonically very beautiful, but are also characterised by an incredible light.

The light that few cities – and Trieste is among them – have, and that make photography something able to give unique emotions.


Trieste. Ho già parlato in questo mio post precedente dell’anima Mitteleuropea di Trieste e di come questa conviva perfettamente con quella Mediterranea. Ecco un bellissimo esempio!

Questa foto è stata scattata in Piazza Unità d’Italia, una delle piazze più suggestive che abbia mai visitato e che sintetizza benissimo questa coesistenza tra le anime diverse di Trieste. Ponendosi al centro, davanti alla facciata del Municipio, è impossibile non restare affascinati dai maestosi e imponenti stili architettonici che rimandano agli edifici di Vienna o di Budapest. I palazzi – non solo questo del Municipio, in foto; ma anche il vicino Palazzo del Governo – fanno sentire tutta la loro presenza, la loro austerità, quasi a ricordare quando Trieste era lo sbocco a sud del potente Impero Austro-Ungarico e il principale emporio marittimo del Mediterraneo.

Eppure, basta che chi osserva si giri e guardi dietro le proprie spalle per vedere che la piazza ha un lato completamente vuoto. E’ il mare…

Ho avuto la fortuna di vedere un’altra piazza altrettanto bella e famosa, caratterizzata da un’apertura sul mare che ne esalta la magia: è Praça do Comercio a Lisbona. Chi conosce sia Piazza Unità d’Italia a Trieste che Praça do Comercio a Lisbona ci mette poco a collegarle (sebbene la seconda sia più propriamente su un fiume – il Tejo – nel suo ultimo tratto prima di incontrare il mare). Entrambe non sono solo concettualmente e architettonicamente bellissime, ma sono anche caratterizzate da una luce incredibile.

Quella luce che poche città – e Trieste è una di queste – hanno, e che rende la fotografia un qualcosa in grado di dare soddisfazioni uniche.

You may also like

Leave a Comment