Winter Morning at the Jardin du Luxembourg

by Bernardo Ricci Armani December 12, 2016 0 comment
Winter Morning at the Jardin du Luxembourg

Paris (France). A morning walk around the Jardin du Luxembourg during an amazing sunny winter day.

I love this garden, not only because it was realised thanks to Maria de’ Medici (granddaughter of Cosimo I and therefore member of the wealthy and powerful House of Medici, as well as Queen of France as the second wife of King Henry IV of France) but also because in her intentions, the idea was to replicate the Boboli Garden behind Palazzo Pitti in her native Florence.

In 1611 Maria de’ Medici purchased the Hotel du Luxembourg to build a palace inspired by the Pitti Palace. The following year after, 2,000 elm trees were planted and a series of gardeners, including the Florentine Tommaso Francini, were invited to build a park in the style she had known as a child in Florence.

In the following centuries, the garden went through several transformations, including the sale of one of its portions for real estate developments (Louis XVIII, 1780) and new expansions, such as the one during the French Revolution.

Today is definitely one of the nicest spots for a walk in Paris (much less crowded than the Tuileries) especially during a winter sunny morning in December.


Parigi. Passeggiata mattutina in giro per il Jardin du Luxembourg, in una splendida giornata di sole invernale.

Mi piace molto questo posto, non solo perchè fu realizzato grazie a Maria de’ Medici (nipote di Cosimo I e quindi membro della ricca e potente casata dei Medici, oltre che Regina di Francia in quanto seconda moglie di re Enrico IV) ma anche perché nelle sue intenzioni l’idea era quella di replicare il Giardino di Boboli dietro Palazzo Pitti nella sua natia città di Firenze.

Nel 1611 Maria de’ Medici comprò l’Hotel du Luxembourg per iniziare a costruire un palazzo simile a Palazzo Pitti. L’anno successivo, 2000 olmi furono piantati e una serie di giardinieri, tra i quali il fiorentino Tommaso Francini, fu invitata a costruire un parco nello stile che ricordava dalla sua infanzia trascorsa a Firenze.

Nei secoli successivi, il giardino andò incontro a diverse trasformazioni, inclusa la vendita di una sua parte per sviluppi immobiliari (Luigi XVIII nel 1780) e nuove espansioni, come quella avvenuta durante la Rivoluzione Francese.

Oggi è decisamente uno dei posti più piacevoli per una camminata a Parigi (molto meno affollato di Tuileries), specialmente durante una mattina invernale a Dicembre.

You may also like

Leave a Comment